Amanda Knox torna in Italia 8 anni dopo il suo arresto: con lei madre e fidanzato

Amanda Knox è tornata per la sua prima visita in Italia da quando è stata scarcerata a ottobre 2011 dopo essere stata assolta dalla Corte d’assise d’appello di Perugia dall’accusa di avere partecipato all’omicidio della studentessa inglese Meredith Kercher.
Amanda, atterrata con un volo della AerLingus, era accompagnata all’uscita anche da Martina Cagossi dell’Italy Innocence Project, che sarà con lei al festival della giustizia Penale di Modena. Salita in macchina, ha abbracciato il fidanzato Cristopher Robinson. Sabato è previsto il suo intervento al festival della giustizia penale di Modena, evento organizzato dalla Camera penale di Modena e da ‘Italy Innocence Project’ sul tema dell’errore giudiziario. «Il processo penale mediatico» è il titolo del panel in cui interverrà la Knox..
«Orgoglioso della mia donna, la mia eroina, e orgoglioso del suo libro ‘Your Content, My Lifè ». Questo il tweet scritto dal fidanzato di Amanda Knox, Christopher Robinson, che ha accompagnato Amanda nel suo ritorno in Italia dopo la scarcerazione, seguita alla sentenza di assoluzione della Corte di Cassazione. Amanda sarà ospite sabato del Festival della Giustizia penale a Modena per partecipare a un dibattito sul «Processo mediatico al cospetto dell’errore giudiziario».
«Ho scelto di non rilasciare interviste prima del mio arrivo in Italia, perché credo che le parole che dirò a Modena parleranno da sole». Lo ha scritto sul suo profilo twitter Amanda Knox, tornata in Italia per la prima volta dopo la sua scarcerazione, seguita alla sentenza di assoluzione della Corte di Cassazione. Amanda sarà ospite sabato del Festival della Giustizia penale a Modena per partecipare a un dibattito sul «Processo mediatico al cospetto dell’errore giudiziario».