Amanda Knox torna in Italia e parla dell’omicidio di Meredith: “Ad ucciderla è stato Rudy Guede”

Ospite del Festival della giustizia penale di Modena, Amanda Knox è ritornata a parlare dell’omicidio di Meredith, la studentessa trovata senza vita nel 2007.

Ad uccidere Meredith è stato Rudy Guede -ha dichiarato Amanda- è entrato nel mio appartamento dove ha ucciso e violentato la mia coinquilina. Tutti hanno preferito indagare su di me mentre Guede era libero e fuggiva. Tutti mi hanno dato della psicopatica, della donna facile, della drogata. Ero e sono colpevole agli occhi di tutti. E’ stata attaccata pesantemente anche la mia famiglia, eravamo visti come un clan. Il processo è stato contaminato dai mass-media. Avevo solo 20 anni quando mi è accaduto tutto questo, non nego che in carcere ho pensato al suicidio“.

 

CLICCA QUI E METTI MI PIACE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK