Bere acqua in estate: quantità consigliata e benefici per la salute

estate-acqua

Il corpo umano è composto al 60% da acqua, dunque è facile capire quanto sia importante il ruolo giocato da questa sostanza. Bere tanta acqua è fondamentale, soprattutto d’estate, per garantire la corretta idratazione di muscoli, organi, mucose e tessuti. Bere tanto fa sempre bene ma, quando l’indicatore del termometro si alza, ecco che l’acqua diventa ancora più importante. Quando fa molto caldo, infatti, il corpo tende a disperdere i liquidi con grande facilità, quindi occorre provvedere spesso a compensare questa perdita. Vediamo qual è la quantità di acqua consigliata e quali sono i principali effetti sulla salute.
Quanta e quale acqua bere in estate?
Spiaggia, mare, tintarelle, bel tempo, giochi e attività all’aria aperta: tutte prospettive entusiasmanti, ma che spingono anche il corpo verso una veloce disidratazione. Di conseguenza, conviene sempre affrontarle capendo prima quanta acqua dobbiamo bere, proprio per porre rimedio alla perdita di liquidi tipica del periodo estivo. Il consiglio degli esperti è di non scendere mai al di sotto dei 2 litri: una soglia che va via via aumentando, in base alla temperatura esterna, alla sudorazione e alle attività che una persona svolge. Chi ad esempio ama allenarsi molto in estate, dovrebbe mantenersi più idratato di chi invece fa una vita più sedentaria, arrivando anche a 4 litri di acqua al giorno. Secondo i ricercatori della Real Nutrition NYC, è possibile fare un veloce calcolo per ottenere una comoda risposta: bisognerebbe bere almeno 30 millilitri di acqua per ogni chilogrammo di peso corporeo. Dunque, partendo da un ipotetico peso di 80 chili, si arriverebbe a circa 2,4 litri. Bisogna poi prestare attenzione anche al tipo di acqua che viene consumata: oltre a quella del rubinetto, in commercio ci sono moltissime bottiglie diverse di acqua, disponibili anche online sui siti dei principali supermercati. In sintesi, a contare in fase di scelta del tipo di acqua sono le specifiche esigenze fisiologiche di ognuno di noi.
Quali sono i benefici per il corpo umano?
Bere acqua è di vitale importanza per l’organismo umano: serve a idratare i muscoli e consente di preservarne la massa. Inoltre, l’acqua permette il corretto svolgimento di tutti i processi fisiologici del corpo, cosa che include anche la digestione e l’assorbimento dei nutrienti. L’acqua fa bene pure ai tessuti, alla cute e persino ai capelli, ed è essenziale anche per idratare il cervello. Di riflesso una corretta idratazione consente a un individuo di preservare la propria lucidità mentale e di mantenere una corretta reazione agli stimoli che lo circondano (anche a livello di riflessi). L’acqua giova pure ad altri aspetti come la concentrazione e il mantenimento dei livelli di attenzione, e fa bene persino a chi desidera dimagrire, perché migliora la sensazione di pienezza.
Infine, in caso dovesse sopraggiungere, la disidratazione comporta fastidiose conseguenze come la secchezza cutanea, la febbre, l’intossicazione del fegato e dei reni, e problemi relativi alla digestione degli alimenti.

Total
0
Shares
Previous Article

Maxi operazione contro lo smaltimento illecito di rifiuti, 10mila tonnellate di rifiuti provenienti da Campania e Lombardia conferite nelle discariche abusive

Next Article

Juve Stabia, sfida al Pescara per il talentuoso Luca Clemenza

Related Posts