Lutto nel mondo del calcio, si è spento Nello Governato

Si è spento all’eta di 81 anni l’ex centrocampista e dirigente del calcio italiano, Nello Governato. Cresciuto nel settore giovanile del Torino, Governato è passato in bianco azzurro nel 1961. Quattro anni dopo viene ceduto all’Inter dove però trova pochissimo spazio in squadra. Fu così che Governato passa al Lanerossi Vicenza prima di tornare nuovamente alla Lazio nel 1967 dove rimane fino al 1972, quando viene ceduto al Savona.
Ritiratosi nel calcio, Governato viene ricordato come una delle “bandiere” della Lazio con 251 presenze complessive (235 in campionato, 14 in Coppa Italia e 2 in Coppa delle Fiere) e 17 reti. Appese le scarpette al chiodo, inizia la carriera da dirigente. Nel 1983 viene chiamato una prima volta dalla Lazio in qualita’ di direttore sportivo, due anni dopo va a ricoprire lo stesso incarico al Bologna, e in seguito alla Juventus e nella Fiorentina.
Nella sua vita c’è anche spazio per la carriera di giornalista, fino ad approdare alla redazione romana di “Tuttosport”. Nel 1976 viene pubblicata la sua prima opera: “Un caso da gol – romanzo verita'”, scritta con Gianpaolo Ormezzano. In seguito si dedica anche al “male del calcio”, con un romanzo che racconta le vicende legate a calciopoli del 2006. Nel febbraio del 2007 esce con Mondadori il romanzo “La partita dell’addio” che narra la vicenda di Matthias Sindelar, il campione austriaco che rifiuto’ di giocare nella nazionale tedesca dopo l’annessione del suo paese ad opera dei nazisti.

CLICCA QUI E METTI MI PIACE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK