Milano. Il fidanzato la teneva segregata in casa, lei precipita dalla finestra per salvarsi

Una storia di violenza domestica, l’ennesima, arriva da Milano, dove una 26 enne è riuscita a salvarsi gettandosi dalla finestra dell’appartamento del compagno 40 enne.

La ragazza sarebbe stata segregata dall’uomo per quattro giorni, tra violenze e scatti d’ira del compagno, già indagato nel 2008 per episodi simili. I genitori della vittima hanno provato a convincere la figlia a lasciare l’uomo, tanto da recarsi sotto l’abitazione dello stesso, ma la ragazza avrebbe rifiutato l’aiuto.

Nella giornata di martedì, l’uomo ha costretto la ragazza a spogliarsi ed entrare dentro la vasca di acqua ghiacciata, in quel momento la stessa ha trovato la via di fuga in una finestra, scivolando sul terrazzo inferiore, fratturandosi il malleolo ed altre ossa.

A soccorrerla ci ha pensato una vicina di casa che l’ha rivestita e accompagnata all’ospedale. L‘uomo è stato arrestato con l’accusa di sequestro di persona e lesioni personali.