RubricheTecnologia

MIT: è stato creato il primo cuoco artificiale che cucinerà la pizza

Il MIT è l’ istituto di tecnologia del Massachussets in cui vengono inventati aggeggi, robot e macchine capaci di rivoluzionare l’intero pianeta. Questo mese è stato inventato un robot capace di cucinare le pizze. Certo non è una novità, perché già era stata inventata una macchina con le facoltà di cuocere hamburger e servirli, ma la differenza sostanziale sta nella coscienza stessa del robot. Infatti la macchina che cuoce gli hamburger non sa effettivamente cosa sta facendo, ma è programmato soltanto per fare delle azioni, come girare l’hamburger ogni tot di tempo e poi posizionarlo su una superficie, che sarebbe il piatto. Invece l’invenzione di questo mese è quella di creare un robot capace di intendere e volere grazie al metodo inventato nel 2014 da Ian Goodfellow, uno studente di Stanford, che oggi lavora al progetto Brain di Google e fa parte della lista dei 100 pensatori più influenti del mondo. Tutto ciò perché quando aveva 29 anni pubblicò una ricerca in cui dimostrava che creando due sistemi di algoritmi che si sfidano (detti GAN), la macchina è in grado di generare una sorta di apprendimento automatico senza supervisioni. I due algoritmi antagonisti hanno creato immagini della pizza prima e dopo la cottura, con più o meno mozzarella, pomodoro, basilico e tutto il resto. In questo modo il robot in futuro saprà esattamente cosa aggiungere o togliere e quanto cuocerla per avere una pizza perfetta. Per cui è stato creato un vero e proprio cuoco artificiale che probabilmente sostituirà in futuro l’operato dell’uomo.

Ilenia Sicignano

Tags
Back to top button
Close

Adblock Attivo

<strong>ATTENZIONE:</strong> OnlineMagazine.it è un portale completamente gratuito composto da ragazzi, la maggior parte dei quali studenti universitari. Il nostro sito vive grazie alla pubblicità ma abbiamo deciso di limitarne estremamente l’utilizzo tramite pochi e semplici banner non invasivi, del tutto integrati all’interno del template. <br/><strong>Su Online Magazine non troverete:</strong> <ul> <li>Site Skins (intero sfondo con pubblicità)</li> <li>Banner a comparsa a tutto schermo</li> <li>Banner a comparsa nell’angolo in basso a destra</li> <li>Video con audio fastidioso</li> <li>Banner che superano le dimensioni standard iAB</li> <li>Banner che compaiono automaticamente mentre leggete un articolo</li>.<br/>E inoltre anche chi amministra questo sito è “un utente del Web” ed è perfettamente cosciente di quanto possano essere “fastidiose” le pubblicità quando diventano troppo numerose oppure estremamente invasive.<strong> Su OnlineMagazine.it non troverete mai nulla di tutto questo</strong> <strong>quindi vi chiediamo di disattivare l’utilizzo dell’AdBlocker sul nostro sito.</strong><br/>Per farlo, basta cliccare sull’icona dell’estensione AdBlock o uBlock del vostro browser e <strong> scegliere di disattivarlo soltanto su questo sito</strong>. Adblock continuerà a funzionare su tutti gli altri siti Web<br/> <b>GRAZIE </b>