Mondiali Femminili, l’Italia si arrende all’Olanda: grazie lo stesso ragazze!

Italy's Valentina Giacinti, left, challenges Netherlands' Stefanie Van Der Gragt, right, during the Women's World Cup quarterfinal soccer match between Italy and the Netherlands in Valenciennes, France, Saturday, June 29, 2019. (ANSA/AP Photo/Francisco Seco) [CopyrightNotice: Copyright 2019 The Associated Press. All rights reserved]

Il sogno mondiale per le ragazze italiane è finito qui: l’Olanda si impone per 2-0 e si qualifica per le semifinali, rispettando purtroppo i pronostici della vigilia. In un orario assurdo per giocare a calcio (ore 15 con 40 gradi circa), Gama e compagne non riescono a giocare come hanno fatto fino ad oggi in questa competizione. Ovviamente il caldo non può e non deve essere una scusante, ma in una partita così importante la scelta dell’orario poteva essere diversa.
Nonostante questo, però, nel primo tempo le ragazze di mister Bertolini hanno tenuto testa alle forti olandesi andando vicino al gol per ben due volte, prima con Bergamaschi a due passi dal portiere e poi con Giacinti con un diagonale di poco a lato. Poco o nulla le avanti dell’Olanda, soprattutto per merito del due Gama-Linari.
La seconda frazione, invece, è tutta un’altra storia. L’Olanda scende in campo molto più determinata mentre le nostre ragazze ritornano dagli spogliatoi senza energie. E infatti, per tutti i 45 minuti Miedema e compagne iniziano un vero e proprio tiro a bersaglio. Giuliani prova in tutti i modi ad evitare la rete orange, ma tra il 70esimo e l’80esimo prima la stessa Miedema e poi Van der Gragt condannano le azzurre all’eliminazione. Un’eliminazione meritata ma di sicuro non annulla quanto di buono fatto in questo mondiale. Bisogna ripartire da qui, trasformare le lacrime in voglia di migliorare e crescere ancor di più, con la speranza che le istituzioni del calcio italiano diano una mano all’intero sistema.