Napoli. Arrestato camorrista che tentava di imporre il pizzo alle ambulanze

“Esprimiamo soddisfazione e ci congratuliamo con le forze dell’ordine e con i giudici del Tribunale di Napoli per l’arresto di un delinquente, organico ad un clan del Vomero, che tentava di imporre il pizzo alle ambulanze. Tale soggetto dovrà rispondere del reato di tentata estorsione aggravata dal metodo mafioso ai danni del titolare di un’associazione operante nel comparto del trasporto dei malati. Speriamo che la giustizia lo punisca con severità esemplare. Nulla, infatti, è più vile di un’estorsione ai danni di chi contribuisce a salvare vite umane”. Lo afferma il consigliere regionale dei Verdi e membro della commissione Sanità Francesco Emilio Borrelli. “A più riprese abbiamo denunciato i fenomeni camorristici, le intimidazioni agli operatori e le infiltrazioni delinquenziali nel settore del trasporto dei malati. Purtroppo – aggiunge Borrelli – la criminalità organizzata tenta in modo di permeare nel sistema sanitario, estorcendo denaro o provando ad introdursi negli ospedali o nei servizi accessori. Da parte nostra però c’è la massima determinare nell’impedire ogni tipo di agibilità ai delinquenti che cercano di arricchirsi in qualsiasi modo a danno del sistema sanitario”. CLICCA QUI E METTI MI PIACE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK