Benevento, ambizioni rinnovate: con Inzaghi si punta (ancora) alla Serie A

La delusione è stata forte, fortissima: prima della gara di ritorno con il Cittadella il Benevento era una delle favorite per il ritorno nella massima serie, poi è arrivata quella pesante sconfitta interna che ha compromesso i piani delle Streghe. Adesso però, a un paio di mesi di distanza, la società sembra essersi lasciata alle spalle il rammarico ed è pronta per ripartire nella serie cadetta, in una stagione che con tutta probabilità vedrà il Benevento ancora protagonista.

Benevento tra le favorite

 Le Streghe sostanzialmente ricominciano il campionato proprio lì dove l’avevano finito: nella seconda metà di stagione la squadra era spesso la favorita nelle quote sulla Serie B di bookmaker come William Hill, e anche in questa stagione sempre partire un passo avanti alle altre. Questo grazie ad innesti importanti, a partire dall’allenatore: dopo l’addio di Bucchi, adesso sulla panchina del Benevento siede Pippo Inzaghi, che si è detto subito carico per questa nuova avventura. Dopo aver chiuso in maniera tutt’altro che entusiasmante la parentesi con il Bologna (esonero a metà stagione), ora l’ex tecnico del Milan proverà a rilanciarsi in una piazza ambiziosa che vuole ritornare il più presto possibile tra le grandi d’Italia.

Test convincenti, in attesa del Monza di Berlusconi e Galliani

 Le prime indicazioni di una nuova squadra arrivano sempre dalle amichevoli estive, e così è stato anche per l’undici di Inzaghi. Tra queste spicca la vittoria sul Napoli di Ancelotti, con le Streghe che sono riuscite a imporsi per 2-1 grazie al gol di Vokic al minuto 89. Un ottimo segnale in vista della stagione che sta per cominciare, e in questo senso c’è già da pensare al prossimo impegno ufficiale: l’11 agosto il Benevento scenderà in campo contro il Monza in un match valido per la Coppa Italia. Mister Inzaghi avrà così l’occasione di ritrovare Berlusconi e Galliani, di scambiare un saluto con loro e di provare ad andare avanti in una competizione che comunque può significare molto per una squadra di B. L’obiettivo, però, resta comunque la promozione. Ed è in quest’ottica che sono arrivati importanti colpi sul fronte calciomercato.

 Mercato super

 Perché la forza del Benevento ovviamente non sta solo nel suo allenatore o negli uomini che scendono in campo, ma anche in una dirigenza preparata ed ambiziosa. Il presidente Vigorito, coadiuvato dall’AD Renzulli e dal DS Foggia, sta cercando di regalare il miglior undici possibile al suo nuovo tecnico, e dal mercato sono già arrivati diversi colpi degni di nota: Sau è il colpo che fa sognare i tifosi, Schiattarella è un’ottima pedina in mezzo al campo e non sono da sottovalutare neanche gli arrivi di Kragl e di Volta.

A tutto questo vanno sommati i profili di giocatori che già erano in rosa e che rappresentano il patrimonio passato e presente (e, perché no, anche futuro) del Benevento Calcio: da Roberto Insigne (riscattato dal Napoli) a Caldirola, passando per Letizia, mister Inzaghi ha a disposizione una squadra di tutto rispetto. Non resta che vedere come si comporteranno in campo le Streghe, che ancora una volta punteranno decise al ritorno in Serie A.