Polizia sanziona un parcheggiatore abusivo grazie ad una segnalazione su Youpol ma gli estorsori della sosta continuano a dominare le strade di Napoli

“Apprendiamo con favore la notizia delle sanzioni irrogate ad un parcheggiatore abusivo, attivo nel quartiere di Posillipo, grazie all’app Youpol. Significa che la cittadinanza ne ha fin sopra i capelli degli estorsori della sosta e ha iniziato a fare in modo che le forze dell’ordine possano essere edotte in tempo reale della posizione e delle attività degli estorsori della sosta. Il problema è che, nella stragrande maggioranza dei casi, per questi soggetti non si aprono le porte delle carceri. Da parte del ministro dell’Interno Salvini non c’è alcun contrasto concreto al fenomeno. A quanto pare la metastasi dei parcheggiatori abusivi non sembra interessarlo”. Lo afferma il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli. “Il lassismo del ministro ha fatto sì che i parcheggiatori abusivi abbiano acquistato la convinzione di essere invulnerabili. Sono sempre di più e rischiamo di trovarci, di qui a breve, dinanzi ad una vera e propria invasione. Chiediamo dunque al ministro, per l’ennesima volta, di adoperarsi per fare in modo che per questa categoria di delinquenti sia prevista la detenzione in carcere e non soltanto “pannicelli caldi” che di fatto consolidano le loro attività criminali”.