Reggio Calabria. Costituito l’omicida dell’uomo rinvenuto senza vita a San Ferdinando

Svolta nelle indagini legate all’omicidio di Domenico Pangallo, l’uomo trovato senza vita in una stradina di San Ferdinando. Giuseppe Cacciola, 33 anni, si è costituito presso i Carabinieri di Rosarno nella tarda serata di venerdì. L’uomo si è assunto le responsabilità dell’omicidio ed attualmente è in stato di fermo notificato dal pm Giorgio Panucci. Secondo le ricostruzioni, l’uomo avrebbe attirato la vittima nella propria abitazione, usando come movente la moglie; donna con la quale Pangallo aveva iniziato una relazione virtuale. Il 58 enne è stato ucciso a calci e pugni ed in seguito è stato trascinato per strada esanime. Sull’uomo erano partite le immediate indagini.

 

CLICCA QUI E METTI MI PIACE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK