Reggio Calabria. Mala Sanitas, arrivano le condanne per i medici coinvolti nel reparto degli orrori: assolti in due

Il Tribunale di Reggio Calabria ha condannato i medici e ginecologi coinvolti nell’inchiesta “Mala Sanitas“. I soggetti condannati devono rispondere di gravi accuse, tra cui la sistematica manomissione delle cartelle cliniche per celare errori commessi.

Daniela Manuzio, 6 anni e 2 mesi di reclusione

Pasquale Vadalà, 4 anni e 9 mesi

Alessandro Tripodi, 4 anni e 8 mesi

Filippo Luigi Saccà, 4 anni e 6 mesi

Antonella Musella, 4 anni

Maria Concetta Maio, 4 anni

Giuseppina Strati, 2 anni 

Luigi Grasso, 2 anni e 3 mesi

Annibale Maria Musitano, assolto

Mariangela Tomo, assolta

 

CLICCA QUI E METTI MI PIACE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK

  • Consenso GDPR
  • Come disattivare il blocco della pubblicita per Cronache della Campania?