Agenzia Spaziale Europea-caldo
Agenzia Spaziale Europea-caldo

Il satellite “fotografa il caldo”, sfiorati al Sud i 50 gradi al suolo. Da Ferragosto calo delle temperature

E’ arrivata anche a 50 gradi la temperatura della superficie, ma non quella dell’aria, in alcune aree dell’Italia, in questi giorni. Le aree più roventi in Puglia, Sicilia e Sardegna e alcuni punti di Campania, Lazio, Toscana e Marche. Lo indicano le immagini dell’Italia incandescente per il caldo catturate dal satellite Sentinel 3 del programma Copernicus, di Agenzia Spaziale Europea (Esa) e Commissione Ue. Quello di oggi, fortunatamente, è l’ultimo giorno di “caldo africano” con temperature record ed elevato tasso di umidità ma da domani la situazione è destinata a cambiare, con la colonnina di mercurio giù anche d 10 gradi il giorno di Ferragosto. A disegnare questo scenario sono gli esperti del sito ww.imeteo.it, che prevedono per oggi clima rovente soprattutto nelle aree interne della Sardegna, della Puglia e in Umbria, con punte di 41 gradi a Terni; al sud spiccheranno i 38 di Benevento e Bari, al centro i 37-38 di Roma e Firenze. Ma il cambiamento è imminente. Il team del sito avverte che da domani l’ingresso d’aria più mite di origine atlantica comincerà a spingere verso latitudini più meridionali la calda ed irrespirabile bolla africana. Caleranno le temperature al nord e marginalmente al centro. Tuttavia il vero cambio della circolazione si attiverà tra mercoledì e il 15 agosto quando tutto il Paese tornerà a respirare un clima decisamente diverso, nettamente meno Caldo e più salubre con temperature in rapido e deciso calo.