La Casertana si fa raggiungere nel finale, contro il Picerno finisce in pareggio

Un punto è il bottino che la di Ginestra rimedia sul campo del .
Primo tempo molto divertente caratterizzato da continui capovolgimenti di fronte dove entrambe le squadre sprecano diverse chance per andare a bersaglio: il primo squillo interessante lo regala la Casertana con un tiro dalla distanza di D’Angelo terminato alto sulla traversa, ma un minuto più tardi è Crispino a doversi superare per dire no all’ottimo tentativo di Guerra. È nuovamente la Casertana poi a cercare la fortuna da azione d’angolo, quando a ricevere palla è ancora D’Angelo che prova al volo, ma il tiro è debole e respinto perciò dalla difesa. La risposta avversaria si fa attendere solo un minuto, quando i Falchi perdono palla con troppa sufficienza e Lorenzini serve Esposito in profondità, ma la conclusione è ribattuta. Passano meno di 120 secondi ed è ancora la Casertana a farsi vedere pericolosamente in area avversaria: D’Angelo lascia partire un traversone dalla destra, sponda di all’indirizzo di Laaribi che tenta al volo ma trova sulla sua strada un difensore. Alla mezz’ora è poi l’ispirato Guerra a mettere in difficoltà la difesa ospite, lasciando poi partire un’insidiosa palla verso Sparacello che non ci arriva. Al 34′ la gara finalmente si sblocca: la firma, neanche a dirlo, è del solito Gigi Castaldo, bravo a sfruttare un perfetto cross di Adamo dalla destra, trovando quindi l’incornata vincente. Il gol dà maggiore forza agli uomini di Ginestra che chiudono gli avversari nella propria area di rigore, continuando a costruire potenziali palle gol per raggiungere il raddoppio con una rovesciata di Castaldo, neutralizzata con semplicità da Pane. Qualche minuto prima un contatto dubbio in area lucana tra Castaldo e Guerra ha scatenato le proteste dell’attaccante classe ’82 senza che però il direttore di gara assegnasse il penalty. Nella ripresa la Casertana ci prova subito con Adamo, premiato da una serie di batti e ribatti, ma la difesa di casa è brava a deviare il tentativo. Intorno all’ora di gioco però, il Picerno attacca a testa bassa e la Casertana è costretta a soffrire le continue offensive degli uomini di Giacomarro: Vrdojlak cerca per primo il con un tentativo da calcio di punizione finito di poco fuori; successivamente Kosovan, servito da Calabrese in contropiede, non va a bersaglio sparando sull’esterno; il neo entrato si divora poi l’occasione più clamorosa della gara spedendo fuori una palla solo da spingere in rete, ma si fa perdonare qualche giro di lancette più tardi, quando a cinque minuti dal termine ristabilisce la definitiva parità. Un pari tutto sommato giusto per quanto visto in campo: due squadre che hanno mostrato vivacità con la Casertana superiore nella seconda parte della prima frazione e il Picerno superiore nell’ultima mezz’ora di gara.
TABELLINO:
PICERNO (3-5-2): Pane; Fontana, Caidi, Lorenzini; Kosovan, Calamai (55′ Vrdojlak), Pitarresi, Esposito (54′ Calabrese), Guerra; Sparacello (53′ Santaniello), Melli (71′ Fiumara). A disp.: Fusco, Soldati, Langone, Bertolo, Cavagnaro, Nappello, Sambou, Filogamo. All.: Giacomarro
CASERTANA (3-5-2): Crispino; Longo, Silva, Caldore; Adamo (58′ Clemente), D’Angelo, Santoro (89′ Matese), Laaribi (57′ Paparusso), Zito (72′ Varesanovic); Starita (89′ Cavallini), Castaldo. A disp.: Zivkovic, Gonzalez, Zivkov, Ciriello, Lezzi, Galluzzo. All.: Ginestra
ARBITRO: Francesco Cosso di Reggio Calabria ASSISTENTI: Belsanti – Dentico
MARCATORI: 34′ Castaldo (C), Santaniello (P)
AMMONITI: Starita (C), Kosovan (P), Crispino (C), Longo (C), Kosovan (P), Silva (C),
ESPULSI:
RECUPERO: 2’/6′

CLICCA QUI E METTI MI PIACE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Come disattivare il blocco della pubblicita?