Pistoia, studentessa si toglie la vita: la Procura indaga per istigazione al suicidio

La procura di Pistoia sta indagando sul reato di istigazione al suicidio per la morte di una giovane 20 enne, suicidata gettandosi dal quarto piano dell’abitazione dove viveva. La ragazza, qualche settimana fa, si era rivolta ai carabinieri per un furto di foto dal suo cellulare. La stessa famiglia della giovane ha dichiarato che la figlia era pronta a sporgere una nuova denuncia per atti di bullismo nei suoi confronti. Dopo la sua morte, avvenuta venerdì, sono stati sequestrati cellulari e computer per indagare meglio sulla questione foto hard. La madre della ragazza ha raccontato che la figlia voleva recarsi in questura il pomeriggio della morte, affermando che la figlia era tranquilla. Gli inquirenti sperano di trovare il movente del gesto estremo della ragazza, che aveva già manifestato in passato il forte disagio nell’ ambiente universitario.