Reggina-Catania: Corazza si rivela ancora decisivo, Bellomo non sbaglia nulla

PH. FORTUNATO SERRANO'

Il pagellone amaranto

Guarna 6.5 – La parata decisiva sul tiro di Mazzarani nega la gioia del gol agli avversari. Per il resto della partita spettatore non pagante.

Loiacono 6.5 – Mantiene la posizione senza troppi problemi. Gli avversari provano a sovrastarlo ma lui risponde bene usando anche il fisico.

Blondett 6 – Mister Toscano lo schiera titolare al posto dell’infortunato Bertoncini e lui non delude. Normale amministrazione per l’ex Casertana.

Bellomo 7 – La prestazione di oggi rientra tra le migliori offerte dal barese. Testa, fisico e giusta determinazione. Gli avversari si imbattono contro un muro. Un calciatore del genere servirebbe in ogni squadra. (Denis – S.V)

Rossi 6 – Vince quasi tutti i duelli con gli avversari. Nel corso della partita nega in piu’ di un’occasione la ripartenza dei siciliani. Decisivo.

Bianchi 6 – Gioca una partita in ombra rispetto alle precedenti ma non delude.

Corazza 7.5Il gol è solo la ciliegina sulla torta per una prestazione che non ha nulla da invidiare a quella offerta dai calciatori della massima serie. Gli avversari tentano vanamente di fermarlo. Solo la bandierina nega la gioia della doppietta personale al goleador della squadra.

De Rose 7 – Toscano lo schiera titolare ancora una volta e la sua scelta si rivela fondamentale. Il centrocampo degli amaranto è sotto il controllo di Francesco ‘Polpaccio’ De Rose. Prestazione da applausi.

Reginaldo 7 – Un calciatore del suo calibro meriterebbe ben altri palcoscenici. L’ennesima prestazione del brasiliano lascia tutti senza parole. Attacca e difende come se fosse sempre il primo minuto di gioco. Toscano lo lascia riposare per 45′ dopo una prestazione da manuale del calcio. (Rivas 6.5 – La prestazione del classe ’98 aveva già convinto tutti in occasione del turno infrasettimanale. Contro il Catania riconferma le proprie doti fisiche e tattiche).

Bresciani 6 – Una prestazione sottotono rispetto a quelle offerte in precedenza. Azzarda poco ed in qualche occasione rischia di perdere palla facendo ripartire gli avversari. Il suo supporto permette comunque ai propri compagni di rifiatare. (Gasparetto 6.5 – Rientra in campo dopo un infortunio che lo ha tenuto lontano dal terreno di gioco. La sua esperienza nega la gioia del gol agli avversari in occasione di un pallone velenoso in area di rigore).

Garufo 7 – Dai suoi piedi l’assist al bacio per la rete di Corazza. Esce subito dopo il vantaggio ma la sua presenza diventa sempre più una certezza negli 11 titolari del tecnico. (Rolando 6 – Spesso in difficoltà, si intestardisce in più di un’occasione con passaggi complessi rischiando di perdere palloni importanti in zone rischiose del campo).