Reggina. L’identikit dell’avversario: il Bari

Quarto turno di campionato allo stadio ‘San Nicola‘ di Bari tra i galletti e la Reggina. Il Bari, dopo il fallimento di due anni fa, sta lentamente tornando nel calcio che conta. Obiettivo stagionale: promozione diretta. La Reggina d’altro canto si è già imposta nelle precedenti partite, lanciando un chiaro segnale: gli amaranto non scherzano.

Fondato nel 1908, il club è rappresentato con i colori sociali bianco e rosso mentre il club è rappresentato con un galletto. Le partite casalinghe vengono disputate presso lo stadio ‘San Nicola’, una delle strutture inaugurate in occasione dei Mondiali del 1990. Lo stadio è stato realizzato dall’architetto Renzo Piano ed è considerato uno dei più bei stadi italiani. Avendo partecipato a 30 edizioni della Serie A a girone unico è la prima squadra della Puglia e la terza del Mezzogiorno d’Italia, dopo il Napoli e il Cagliari, per numero di presenze nel massimo campionato di calcio. Nella sua storia ha vinto due campionati di Serie B, uno di Serie C e uno Scudetto di IV Serie, mentre in ambito internazionale annovera la vittoria di una Coppa Mitropa nel 1990. Il Bari risulta al 18º posto nella classifica perpetua della Serie A e al 16º posto nella graduatoria della tradizione sportiva italiana secondo i criteri della FIGC.

Formazione tipo

Bari (4-3-1-2): Frattali, Corsinelli, Perrotta, Di Cesare, Costa, Hamlili, Bianco, Scavone, Terrani, Ferrari, Antenucci  ALL. Cornacchini

La rosa

1 Frattali

3 Perrotta

4 Costa

5 Esposito

6 Di Cesare

7 Antenucci

8 Hamlili

9 Simeri

10 Floriano

11 Neglia

13 Sabbione

14 Awua

16 Corsinelli

17 D’Ursi

18 Kupisz

19 Ferrari

20 Folorunsho

21 Bianco

22 Marfella

23 Schiavone

24 Cascione

26 Berra

27 Terrani

29 Scavone