Il web si mobilita per aiutare Carlo Gioielli e la figlia: “Si è mosso qualcosa, grazie a tutti”

Il mondo del web in queste ore si è mobilitato nella condivisione del messaggio di aiuto lanciato dal calciatore del Pomigliano Calcio, Carlo Gioielli. Il ragazzo ha chiesto aiuto tramite social per una grave malattia che ha colpito la figlia.

Voglio usare questo social per un motivo diverso dal solito; motivo che in questi mesi ha stravolto la mia vita e quella della mia famiglia. Ho bisogno di aiuto. A mia figlia è stata diagnosticata una malattia autoimmune rara chiamata ‘sindrome di Rasmussen’, rara al mondo. Ho bisogno di aiuto da parte di qualcuno che studia e che concretamente abbia le dovute conoscenze in merito. Chi ha le dovute conoscenze che mi contatti”. Nella giornata odierna, lo stesso ragazzo ha pubblicato un nuovo post, ringraziando per tutti i contatti che in queste ore sono giunti in merito all’appello: “Si è mosso qualcosa, tanti ma tanti di voi hanno fatto si che tanti professionisti competenti in merito mi contattassero. Grazie a tutti di cuore da parte mia e della mia famiglia“.

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità