Torino, tenta il suicidio in cella l’uomo arrestato per l’aggressione alla fidanzata

Mohamed Safi, l’uomo che nella giornata di ieri ha tentato di sgozzare la fidanzata per le vie di Torino, ha tentato il suicidio nel reparto psichiatrico dell’ospedale Molinette di Torino. L’uomo, secondo le prime ricostruzioni, avrebbe appeso un camice al tetto per compiere in seguito il gesto. A scaturire l’istinto suicida dell’uomo sarebbe stata una sigaretta negata. Safi, già nel 2008, era stato condannato a 12 anni di carcere per l’omicidio dell’allora fidanzata 21enne.