CalcioSerie C

Casertana, Ginestra: “Partita di grande livello, paghiamo l’inesperienza. Siamo a buon punto per i nostri obiettivi”

Nella consueta conferenza post gara, sono intervenuti il mister Ginestra, il centrocampista D’Angelo e il direttore sportivo Violante per commentare quanto accaduto nella gara tra Casertana e Viterbese:

GINESTRA – “In questo momento paghiamo anche in esperienza e episodi negativi, credo che la prestazione sia stata di grande livello, in particolare nel secondo tempo. Nel primo tempo eravamo contratti. Gli errori ci possono stare, dobbiamo crescere e migliorare. Santoro il centrale non l’ha mai fatto, ho scelto D’Angelo in quella posizione perché ha più esperienza. Laaribi, come tutti, è un calciatore fondamentale per noi. I due gol presi sono entrambi casuali: il primo ricorda quello subito con la Sicula, mentre il secondo l’errore è stato far mettere la palla dentro al 94′. Siamo a buon punto per salvarci, anche se rimane il rammarico perché ci mancano 6-7 punti. Tocca giocare anche più sporchi a volte. La Reggina è una squadra super attrezzata per vincere, ma andremo lì per fare la nostra partita senza timore. Nessuno parte sconfitto. Floro Flores ha bisogno di giocare, sarà protagonista anche mercoledì: è un lusso per la categoria e se gioca così ci sarà da divertirci.”

D’ANGELO – “Prendere gol così fa tanta amarezza. Mentalmente è una bella batosta, ma dobbiamo guardare avanti: pensarci ancora non serve a nulla. Abbiamo una squadra giovane e paghiamo un po’ di inesperienza. Lo spogliatoio è molto unito, fatto di bravi ragazzi. Fa male prendere gol così, al termine di una grande prestazione. Avessimo giocato male, sarebbe andato bene il pareggio, ma non così. Sono rientrato dopo quattro turni e ci vuole tempo per carburare, nel primo tempo ho cercato di non sbagliare e nel secondo sono entrato bene. Ad Avellino mi conoscono e mi hanno amato perché sanno che persona sono.”

VIOLANTE – “Resta il rammarico per qualche punto lasciamo per strada, ma proseguiamo sulla nostra strada. C’è rammarico per i due pesi e due misure per qualche decisione arbitrale che ci penalizzano. L’obiettivo resta la salvezza, mostrando buon calcio e credo che stiamo rispettando i pronostici. Qualcuno sosteneva che questa squadra non si sarebbe salvata. Tra i migliori calciatori li elencherei tutti, mentre il peggiore direi di essere io perché ho scelto allenatore e calciatori. Mi preme sottolineare l’impegno dei ragazzi nell’emergere e noto l’amore è l’attaccamento dei calciatori verso la città. I nostri tifosi sono stati incomiabili.”

CLICCA QUI E METTI MI PIACE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK

Tags

Articoli Correllati

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker