Reggina, l’appello di Don Giovanni Zampaglione: “Rimaniamo tutti uniti”

C’era anche don Giovanni Zampaglione mercoledi sera allo stadio Granillo per tifare Reggina, nella prima sconfitta casalinga degli amaranto.

Mi sarei  aspettato – ci dice- un finale diverso, ma non per questo bisogna perdere lucidità o avere una visione catastrofica dopo un ottimo girone d’andata. Ha fatto bene il presidente Gallo a “ricompattare” l’ambiente (già unito…) , a proteggere tecnico e calciatori, come fa un buon padre di famiglia con i propri figli: l’unione fa la forza in una famiglia, cosi è per la Reggina. Nessuna distrazione, nessun svago: concetrazione massima per preparare il match con il Bari. Invito tutti i tifosi a riempire il Granillo, ci vogliono 20.000 cuori amaranto, pronti a spingere la squadra e a dare il sostegno necessario fino alla fine. Per ora lasciamoli tranquilli (tecnico e calciatori..) forse dovremmo andare in ritiro anche noi sui social. Un po’ di silenzio farebbe tanto bene. È giusto preparare questa partita con il Bari guardandosi negli occhi, parlandosi, nella massima concentrazione, perché nulla è perduto. Reggio e la Reggina vogliono continuare a sognare… Mi permetto di lanciare un messaggio: RESTIAMO UNITI!  Concludo con una massima: “Non temete i momenti difficili, il meglio viene da lì”. SURSUM CORDA, SEMPER!!! FORZA REGGINA….