CalcioSerie C

La Casertana si fa recuperare due gol dalla Sicula: a Lentini termina in pareggio, proteste nel finale

La Casertana aveva pregustato un calcio alla crisi, ma la Sicula Leonzio la riprende e prosegue la striscia di risultati utili consecutivi, ora a quota cinque. Entrambe alla ricerca di punti salvezza, le due compagini si sono affrontate al Sicula Trasporti Stadium di Lentini nel turno infrasettimanale della ventottesima giornata di serie C dove ne è maturato un pareggio, dividendo pertanto la posta in palio. In campo il solo girone C, non piegato dall’epidemia di Coronavirus che ha fermato gli altri due gironi di terza serie.
Con un 3-4-1-2 i siciliani allenati da Vito Grieco devono rinunciare allo squalificato Maimone a centrocampo, ma non al pericoloso capocannoniere Facundo Lescano, che siglerà la terza rete consecutiva, schierato in coppia con Scardina. Dalla parte opposta, Ginestra ritrova Silva in difesa ma perde Rainone per infortunio, oltre a Cavallini. Ritrova la maglia da titolare Diamante Crispino, a discapito di Cerofolini, non perfetto lo scorso turno in occasione del secondo gol della Vibonese al Pinto.

PRIMO TEMPO – Frazione divertente, condita da tre gol. Meglio gli ospiti nella prima parte di tempo, poi il gol bianconero dà fiducia agli uomini di Grieco, spintisi in avanti alla ricerca del pareggio.
Il primo vero squillo del match è della Casertana con Longo bravo ad approfittare della dormita di Bariti raccogliendo il cross di D’Angelo, sparando però sul fondo. Risponde la Sicula dieci minuti più tardi quando lo scambio tra Lescano e Scardina in zona offensiva porta quest’ultimo alla conclusione col destro, risultata però imprecisa. Al 22′ è Bariti a sbloccare il risultato ma nella porta sbagliata, deviando il cross di Zito nella sua porta. Proprio il numero 11 rossoblu è costretto a dare forfait per un duro contrasto con Parisi; Ginestra manda nella mischia Zivkov. Per la Casertana però è ancora tempo per gioire quando D’Angelo viene atterrato in area da Ferrara e il direttore di gara assegna il penalty, prontamente sfruttato al meglio da Castaldo, che sigla il nono centro in stagione spiazzando l’ex Adamonis al 27′. Due giri di lancette più tardi è Provenzano a dimezzare lo svantaggio quando estrae dal cilindro un eurogol da trenta metri col mancino insaccatosi nella porta difesa da Crispino. Gli uomini di Grieco si portano in avanti per andare al riposo sul risultato di parità e tentano quindi di ristabilire l’equilibrio prima con una punizione di Bucolo e poi con l’occasionissima di testa di Scardina, su cross di Parisi, uscita di un niente.

SECONDO TEMPO – Ripresa un po’ a rilento, caratterizzata da tanta confusione sul finale. La Casertana vuole difendere il vantaggio ed è quindi la Sicula a dover cercare spazi per pareggiare. La squadra di casa si rende infatti pericolosa sciupando una doppia occasione all’ora di gioco quando Petta scivola in area e consente il tiro di Provenzano, deviato da Crispino e sulla ribattuta si avventa Lescano ma calcia fuori. Fase di empasse della gara interrotta con un’altra chance per i bianconeri, quando sugli sviluppi di una punizione, l’ispirato Provenzano spunta di testa e Silva evita il gol con un intervento sulla linea. È proprio però un calcio piazzato a ristabilire l’equilibrio tra le due squadre, quando il signor Paterna assegna il secondo penalty di giornata per un tocco di mano in area di Caldore (che verrà anche ammonito): dal dischetto Lescano realizza il suo ottavo centro stagionale. Immediata la reazione dei Falchi sviluppatasi da calcio d’angolo con Petta che siglerebbe il nuovo sorpasso ma si vede annullare per la seconda partita di seguito la rete dall’arbitro, il quale ha ravvisato, questa volta, un tocco con le mani, generando la veemente protesta dei rossoblu che si protrarrà oltre il fischio finale. Ultima chance pericolosa della Casertana prima della fine delle ostilità ad opera di Adamo, da fuori area, che non trova la deviazione vincente di Castaldo.

TABELLINO SICULA LEONZIO – CASERTANA:
SICULA LEONZIO (3-4-1-2): Adamonis; Ferrara (74′ Sabatino), Bachini, Sosa; Parisi (62′ Palermo), Bariti, Bucolo, Provenzano; Grillo (75′ Sicurella); Lescano, Scardina (55′ Catania). A disposizione: Fasan, Ferrini, Tafa, Reale, Vitale, Terranova, Governali. All.: Grieco
CASERTANA (3-5-2): Crispino; Caldore, Petta, Silva; Longo (70′ Corado), D’Angelo, Santoro, Tascone (62′ Laaribi), Zito (26′ Zivkov, 62′ Paparusso); Starita (69′ Adamo), Castaldo. A disposizione: Galluzzo, Ciriello, Matese, Adamo, Clemente, Varesanovic, Origlia, Cerofolini. All.: Ginestra
ARBITRO: Daniele Paterna di Teramo ASSISTENTI: Dell’Olio – De Chirico
MARCATORI: 22′ ag. Bariti (C), 27′ rig. Castaldo (C), 29′ Provenzano (SL), 79′ rig. Lescano (SL)
AMMONITI: 38′ Santoro (C), 56′ Tascone (C), 71′ Bucolo (SL), 71′ Corado (C), 82′ Petta (C), 91′ Palermo (SL), Ginestra (all. C)
ESPULSI: Grieco (all. SL)
RECUPERO: 3’/4′
CLICCA QUI E METTI MI PIACE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK

Tags

Articoli Correllati

Back to top button
Close