Seriate-Chiesa-Coronavirus
Seriate-Chiesa-Coronavirus

Coronavirus, il paziente in fin di vita all’infermiera: “Dica a mia moglie che le voglio bene”

. Una storia, una delle tante, che arriva dalla Lombardia che si trova a fronteggiare una situazione drammatica dovuta all’espansione del . A raccontala è un parroco, , titolare di una chiesa a Seriate, comune della provincia di Bergamo. Don Mario ha la sua chiesa piena di bare con persone che sono state uccise dal virus. “Mi telefona, di sera tardi, una infermiera dell’ospedale – racconta – chiedendo del parroco perchè c’era da far arrivare il messaggio alla moglie da parte di un paziente deceduto per Covid”. L’uomo aveva chiesto all’infermiera che l’aveva seguito di avvisare il sacerdote per dire alla moglie che “le voglio bene”. “Faccia dire a mia moglie che le voglio bene”. Queste le ultime parole prima di morire accompagnate dal pronunciare il nome della donna fin quando il cuore ha smesso di battere.  Continua, tuttavia, la frenata dei nuovi ricoveri. In Lombardia il numero dei contagiati è arrivato quasi a 40mila. I deceduti quasi 6mila, resta stabile il numero dei deceduti. CLICCA QUI E METTI MI PIACE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK


Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità