Emergenza Coronavirus, la solidarietà di Maradona: ” La mia vicinanza all’Italia… andrà tutto bene”

Tra i tanti c’è anche Diego Armando Maradona che ha voluto lasciare un messaggio di vicinanza all’Italia, nazione che l’ha ospitato per circa sette anni all’epoca dove ha vinto diversi trofei con il Napoli. Maradona si affida ai social per condividere un messaggio di solidarietà al Belpaese per l’emergenza sanitaria che sta affrontando. “Ho vissuto a Napoli 7 anni. Lì vive parte della mia famiglia, molta gente che mi vuole bene e a cui io voglio bene. L’Italia – scrive –  è parte della mia vita e perciò voglio mandare il mio messaggio di sostegno in questo momento difficile. In Italia tutti hanno capito quanto sia importante rimanere a casa. Spero che in Argentina tutti risponderemo in tempo. Alcuni fanno ironia, ma la verità è che sabato scorso qui in Argentina nessuno parlava di pandemia. Tutti ci siamo salutati con un bacio e tutti gli stadi erano pieni. È vero quel detto secondo cui “non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire”. Spero che tutti riusciremo a superare questo momento nel miglior modo possibile. Sia lì, che qui. È difficile educare un Paese in 15 minuti, ma possiamo riuscirci con l’educazione, l’obbedienza e il rispetto. Buona fortuna a tutti!”  Le vittime del Nuovo Coronavirus per ora sono oltre mille, tre volte i morti causati dal Terremoto dell’Irpinia o il terremoto dell’Aquila. Il dato dei guariti, invece, oltre 200 in un solo giorno, è il più alto dall’inizio dell’esplosione del contagio – è sicuramente un’indicazione positiva che ha a che fare con le misure di contenimento prese dalle autorità anche se i numeri non sembrano rallentare.