Reggio Calabria. Il Covid non ferma gli spacciatori, arrestato 21enne in centro città

Martello di Thor – arrestato in flagranza un 21enne reggino per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, peraltro inosservante dei provvedimenti relativi alla diffusione del virus COVID-19.
Il contrasto dei reati in materia di stupefacenti permane tra i primari obiettivi degli Agenti delle Volanti della Questura di Reggio Calabria, che perseguono la prevenzione di comportamenti criminali a tutela della cittadinanza, ancor più afflitta in questi giorni caratterizzati da strade vuote e silenziose.
L’ultimo risultato dei poliziotti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico è stato realizzato nei confronti di G.P., 21enne reggino, bloccato dopo aver tentato di sfuggire ad un controllo di polizia, e tratto in arresto in flagranza di reato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale.
Il giovane percorreva la via Sbarre centrali a bordo di una bicicletta elettrica e, di fronte all’alt polizia intimato dalla pattuglia, ha tentato di fuggire, gettando peraltro a terra un involucro. L’immediato intervento degli operatori ha loro consentito di bloccare il fuggitivo e di recuperare quanto gettato a terra, che si è poi rilevato un involucro contenente circa 18 grammi di cannabis.
Nei confronti del giovane sono inoltre stati adottati i provvedimenti sanzionatori previsti dalle norme in materia di prevenzione della diffusione del virus Covid-19.

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità