Corea del Nord, “Kim Jong-un è morto o in stato vegetativo”: arrivano conferme da Tmz

Le voci sulle condizioni di salute di Kim Jong-un continuano ad attirare l’attenzione della stampa internazionale. Sono passate due settimane dall’ultima apparizione pubblica di Kim e nelle ultime ore diverse testate giornalistiche hanno pubblicato notizie in merito ad una sua possibile morte.

Francesco Sisci, professore di politica internazionale all’Università di Pechino, avrebbe rilasciato importanti dichiarazioni all’ AdnKronos, affermando che Kim Jong-un sarebbe già morto per una grave crisi cardiaca. Anche il sudcoreano Daily NK ha pubblicato la medesima notizia, aggiungendo anche la data del decesso, avvenuto ipoteticamente giorno 12 aprile. Tmz, nella giornata odierna, ha pubblicato la notizia che si avvicina ad una conferma “Secondo quanto riferito dai media in Cina e in Giappone, il leader supremo ella Corea del Nord, Kim Jong-un, è morto o è sul letto di morte senza possibilità di recupero“. La testata americana nutre grande credibilità a livello mondiale, il portale americano in tempi recenti diede per primo la notizia della morte di Kobe Bryant.

Una situazione misteriosa che si risolverà con ogni probabilità nei prossimi giorni, con una conferma o smentita della morte del dittatore coreano.

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità