Nonna Cettina batte il virus a 100 anni, il medico: «Guai se non le portavamo latte e biscotti di sera»

E’ possibile sconfiggere il Coronavirus a 100 anni. E’ la storia di Nonna Cettina da Messina che è stata dichiarata clinicamente guarita dopo essere stata contagiata da Coronavirus. “Quando l’abbiamo portata fuori dalla stanza – racconta il coordinatore del Covid Hospital di Messina –  ha capito che stava andando a casa e si è messa a piangere». «Oggi – dice  il dottor Antonio Versace –  è un bel giorno perchè oggi Concetta Lenzi, dopo un mese esatto di ricovero per Coronavirus è stata dimessa, e dichiarata guarita alla veneranda di cento anni.  Nonna Concettina, originaria di un piccolo paesino in provincia di Messina è diventata un  vero e proprio simbolo «di speranza e resistenza» sottolinea il medico che l’ha tenuta in cura. Tutte le sere, racconta il medico del Policlinico di Messina, il personale doveva potarle latte e biscotti. «Ci ha  dato filo da torcere e guai pure se non le mettevano in carica lo smartphone almeno tre o quattro volte al giorno. Nonna Cettina passava le giornate sentendo il  figlio Eugenio Ceratti, anche lui medico, direttore dell’ospedale di Patti, la nuora, i nipoti. Era arrivata in ospedale lo scorso 22 marzo, dopo essere rimasta senza cure per due settimane nella casa di risposo. Dopo sei giorni ha festeggiato il suo 100esimo compleanno in ospedale con il personale che le ha organizzato una piccola festa con il figlio in video collegamento. Nonna Cettina poi è stata dimessa ed è uscita dall’ospedale tra gli applausi dei medici. Ora resta da fare la riabilitazione post contagio.  CLICCA QUI E METTI MI PIACE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK
Foto: frame TG1

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Come disattivare il blocco della pubblicita per Cronache della Campania?