Giovanna Botteri derisa in televisione, interviene l’Odg: “Una forma di attacco subdolo, esprimiamo nostra solidarietà”

Un comunicato duro da parte dell’Ordine Dei Giornalisti Consiglio Nazionale nei confronti di Michelle Hunziker e delle sue parole risultate offensive nei confronti della giornalista Giovanna Botteri.

In inglese si chiama body shaming, ma la potenza negativa di questa pratica si esprime bene anche usando l’italiano. Derisione, fino ad arrivare a vere e proprie offese, per come si appare, per come è il corpo, per come ci si veste. Nemmeno a dirlo è una pratica ormai diffusissima nei social network. Colpite sono soprattutto le donne, che sono il gruppo sociale più odiato in rete. Una forma di attacco subdolo perché attraverso la risata che vorrebbe suscitare, ridicolizza, ferisce. In questo ultimo periodo ne è stata oggetto la collega Giovanna Botteri, corrispondente Rai da Pechino. La si giudica, deride, offende per come si veste. Per i suoi capelli. L’abbiamo contattata per esprimerle la nostra solidarietà. Lei non ha voluto, non vuole farne un caso personale. Ma ci invita tutte e tutti ad una sacrosanta battaglia culturale. Lo fa con queste parole, usate nella nostra corrispondenza dì questi giorni.

 

Cpo Cnog

Cpo Fnsi

Cpo Usigrai

Giulia Giornaliste