Mia Martini, 25 anni fa la morte della grande cantante

Era il 12 maggio del 1995 quando la musica italiana perdeva una delle artiste piu’ grandi del panorama nazionale e internazionale, Mia Martini. La cantante nativa di Bagnara Calabria venne rinvenuta senza vita dai vigili del fuoco nella propria abitazione di Varese. L’Italia intera pianse la sua morte, con i funerali svolti alla Chiesa di San Giuseppe a Busto Arsizio con la presenza di oltre quattromila persone tra amici, colleghi e persone comuni. La morte di Mia Martini venne avvolta da un velo misterioso che tutt’oggi non è ancora caduto. La Procura di Busto Arsizio aprì un’inchiesta e dispose l’autopsia de corpo, il cui referto indicò come causa della morte un arresto cardiaco da overdose di stupefacenti. Le ipotesi del suicidio vennero smentite nel corso degli anni dalle sorelle, in particolar modo da Olivia, la quale fu l’ultima a sentirla prima della scomparsa. A spegnere i riflettori della cantante, nel corso degli anni, ci provarono in molti con la diceria che Mimì portasse sfortuna, notizia che iniziò a circolare dopo che un manager ebbe un incidente stradale in seguito ad un incontro con la cantante. Dicerie che portarono la cantante ad attraversare una profonda depressione.

Tra i brani piu’ intensi dell’artista reggina si ricordano ‘Gli uomini non cambiano, La nevicata del ’56 , Almeno tu nell’Universo e Cu’mme’.

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Come disattivare il blocco della pubblicita per Cronache della Campania?