Reggio Calabria, scoperte armi illegali e denaro in ovile: un arresto

Un bracciante di cui non sono state rese note le generalità è stato arrestato questa mattina dalla Compagnia di Locri con l’accusa di detenzione illegale di armi e munizioni. L’uomo nascondeva in un tubo in ceramica un fucile e alcune munizioni. Le armi sono state rinvenute in un ovile di proprietà dello stesso. Grazie all’intervento dello Squadrone eliportato Cacciatori, i quali hanno ampliato il raggio di controllo, trovando nei pressi dell’ovile una busta interrata con dentro circa 30mila euro. Le armi e il denaro sono stati posti sotto sequestro mentre l’uomo è stato trasferito in carcere.

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Come disattivare il blocco della pubblicita per Cronache della Campania?