Giovani ConfCommercio: “Tifosi Reggina non siano strumentalizzati. Serve buonsenso”

“Sabato 13 giugno, attraverso un comunicato stampa, il gruppo dei Giovani Imprenditori di Reggio Calabria ha chiesto un incontro al Prefetto Massimo Mariani. Tema dell’incontro, le enormi difficoltà degli imprenditori reggini nell’affrontare il particolare contesto attuale, tra la voglia di ripartire e le numerose limitazioni imposte dalle disposizioni anti Covid-19.

Nel comunicato emesso nella giornata di ieri si è fatto riferimento alla festa organizzata dai tifosi della Reggina venerdi 12 giugno all’Arena Ciccio Franco, manifestazione che ha visto l’assembramento di migliaia di persone. Ribadito che all’interno dei Giovani di ConfCommercio Rc l’amore e la passione per i colori amaranto sono del tutto assimilabili al sentimento che anima i supporters intervenuti alla celebrazione della promozione in serie B, la nostra Associazione ha voluto dare voce ai tanti imprenditori che in queste settimane ci hanno chiesto supporto e attenzione.

Si tratta di un vero e proprio grido di dolore, che coinvolge (considerando imprenditori, commercianti e dipendenti) centinaia di famiglie che vivono con particolare sofferenza il momento attuale. Giovani ConfCommercio Rc spera e si auspica che tutte le attività del nostro territorio possano ripartire con grande slancio e superare questa fase di transizione, così da scongiurare la chiusura di negozi, bar e ristoranti. Per farlo serve un minimo di buonsenso nei confronti di chi tra mille difficoltà ogni giorno prova a sopravvivere dal disastro economico: era questo il messaggio alla base del comunicato pubblicato venerdi 12 giugno. Ed è questo che la nostra Associazione vorrà chiedere al Prefetto e all’amministrazione comunale in occasione dei prossimi incontri.

A seguito di polemiche strumentali emerse nelle ultime 24 ore e con l’intenzione di sgomberare il campo da qualsiasi tipo di possibile equivoco, Giovani ConfCommercio Rc sottolinea con fermezza che in nessun modo si voleva considerare i tifosi della Reggina ‘responsabili’ dell’attuale situazione. Anche in altre circostanze, che nessun legame avevano con la Reggina e la tifoseria amaranto, si è assistito a grandi assembramenti che probabilmente hanno avuto una cassa di risonanza mediatica decisamente inferiore rispetto alla festa di venerdi, mentre alcuni titolari di attività ristorative del nostro territorio sono stati multati per una decina di persone di troppo appostate fuori dal locale.

Giovani ConfCommercio Rc crede fortemente nella sinergia tra le parti, che si tratti di istituzioni, gruppi, associazioni o semplici cittadini. Con lo stesso afflato che ha unito in un grande abbraccio tifoseria e Reggina guidando la squadra amaranto al meritato ritorno in serie B, crediamo che uno spirito di coesione tra amministrazione comunale, forze dell’ordine e il tessuto economico-produttivo del nostro territorio possa accompagnare la nostra città verso una nuova fase, di rilancio e spinta propulsiva”.

FORZA REGGINA. FORZA REGGIO CALABRIA.

GIOVANI CONFCOMMERCIO REGGIO CALABRIA

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità