Reggina, il futuro degli amaranto è su Dazn: i protagonisti della prossima stagione

La tanto attesa promozione della Reggina in Serie B ha riportato alla ribalta nazionale la società calabrese, protagonista di un campionato da record. La rosa guidata da Mimmo Toscano il prossimo anno abbraccerà una nuova realta televisiva, quella di Dazn, la piattaforma streaming che da qualche anno trasmette le partite della Serie B. Onlinemagazine.it ha contattato i protagonisti delle telecronache che il prossimo anno racconteranno le emozioni direttamente dallo stadio Granillo, trasmettendo la passione amaranto a livello nazionale.

Riccardo Mancini

Sono molto contento della promozione della Reggina. Da fuori ho sempre apprezzato tanto il calore, la passione e l’amore dei tifosi della Reggina nei confronti della propria squadra. A parer mio è una delle piazze più calde d’Italia. Ricordo quando ero adolescente… la fatica che facevano le grandi squadre (Juve,Milan,Inter, Lazio, Roma) quando andavano a giocare al Granillo. Questo era anche merito dei tifosi della Reggina che faceva grandi prestazioni contro le grandi squadre. La Reggina merita di stare in un palcoscenico importante e alla Serie B fa molto bene che la Reggina e che una piazza come Reggio Calabria sia tornata così in alto perchè aumenta anche il prestigio del campionato”.

Ricky Buscaglia

Ricky Buscaglia

Un caloroso bentornato alla Reggina in B. Reggio è piazza che merita ampiamente la categoria, e il percorso che ha fatto quest’anno non può passare inosservato anche per le future rivali. Il finale di questo torneo sarà avvincente, con la grande incognita dello stop forzato causa Covid che può ridisegnare equilibri e gerarchie. Il Benevento si è parecchio portato avanti con il lavoro, ma alle sue spalle può succedere di tutto”.

Raffaele Pappadà

Sono molto contento del ritorno della Reggina in B perchè chiaramente alla Reggina si legano tantissimi ricordi della mia adolescenza, quando iniziavo a seguire il calcio. Ho iniziato a seguire le prime partite nel 1998, proprio gli anni della Reggina di Cozza, di Kallon, Bonazzoli, il grande Nakamura di cui ero un grandissimo sostenitore. Ho memorie e maglie di quelle annate, nelle partite con gli amici indossavo proprio la maglia della Reggina. Paradossalmente tra gli stadi visitati manca proprio il Granillo. Ho girato diversi stadio prima con Telenova e adesso con Dazn spero di aggiungere la cartolina dal Granillo l’anno prossimo. Adesso la B riprenderà, è chiaro che il calcio senza tifosi, specialmente al Sud dove le piazze sono calde, non è calcio. Pian piano stiamo comunque tornando alla normalità ed alla vita. Speriamo che questa ripresa possa essere effettiva e che si possa andare fino in fondo, con l’augurio che la prossima stagione possa essere un po’ più normale”.

Dario Mastroianni

É un grande piacere ritrovare una piazza come Reggio in Serie B perchè è stata da sempre una piazza passionale, con un grandissimo sentimento per la Reggina. Per il calcio questo è un ritorno in Serie B che nobilita il campionato. La B ha bisogno di queste grandissime piazze, delle loro storie, del loro simbolo. Reggio è una piazza che da anni mancava al calcio, ritrovarla è fondamentale. In attesa di quello che accadrà con il virus, in attesa di tornare alla vera normalità, sarà anche bello tornare a girare l’Italia da Nord a Sud, mi piacerebbe molto vivere uno stadio storico come il Granillo”.

Marco Calabresi

Sarà sicuramente bello ed emozionante svolgere il proprio lavoro in stadi così caldi, con quell’atmosfera come quella che ho avuto modo di vedere soltanto in televisione al Granillo. Sarà bello ed elettrizzante. Non ci sono mai stato nè da tifoso nè da addetto ai lavori, sarebbe una prima volta per me venire a Reggio Calabria. Già da quello che la Reggina sta programmando per la B, da quello che si sente, ci sta facendo capire che vorrà essere protagonista anche in B. Sarà bello non solo commentare una partita della Reggina ma anche commentare una grande squadra che farà appassionare miglia di tifosi come ha già fatto in questa stagione. Ho splendidi ricordi del Granillo pieno ai tempi della A, i presupposti per far tornare a sognare una città ci sono tutti. I campi del Sud sono da sempre i più caldi, ben vengano grandi piazze in B come Reggio Calabria e speriamo di vederci e sentirci presto su Dazn”.

Pietro Scognamiglio

Per me è stato già un onore commentare quest’anno la Reggina. Ricordo bene Bari-Reggina, davanti a quella cornice di pubblico meravigliosa…è stata forse la partita che mi ha più emozionato quest’anno. Il contesto mi ha portato a provare forti emozioni, è come aver commentato una partita di categoria superiore. Quello della Reggina è stato un traguardo assolutamente meritato, mi auguro di ritrovare gli amaranto su Dazn in Serie B. Non manca assolutamente nulla alla Reggina, a parer mio può già recitare un ruolo da protagonista. La sensazione è quella per come si sta muovendo la società. La B ha guadagnato tanto con l’inserimento di squadre come Monza, Vicenza e Reggina che portano con sé un grande patrimonio di forza societaria ma anche un seguito di tifosi”.