Una macchia Granata invade la cadetteria: Reggio Emilia in festa, la Reggiana si prende la B

La Reggiana batte il Bari nella finale playoff e si prende la gloria: è di nuovo Serie B dopo 21 anni. Per il Bari nulla da fare, alla squadra di De Laurentiis non resta che riprovarci la prossima stagione.
Un gruppo, quello di Alvini, molto ben organizzato che ha saputo colpire al momento giusto col gioiellino Kargbo e soffrire senza disunirsi. Sacrificio e umiltà gli ingredienti per il successo, hanno regalato gioie ad una piazza che ha vissuto, appena due stagioni fa, il dramma del fallimento e la ripartenza dalla serie D. Una nuova proprietà e le nuove ambizioni hanno dato questa sera i loro frutti, premiando gli sforzi del presidente Quintavalli, la capacità di costruire un organico vincente del ds Tosi e l’identità di gioco trovata come logica conseguenza della competenza di Massimiliano Alvini.
Senza ovviamente dimenticare i protagonisti principali del successo sportivo, i vari Scappini, Marchi, l’ex serie A Andrea Costa, il prima citato Kargbo dal roseo futuro, Ivan Varone, un lusso per la terza serie italiana e Fausto Rossi che ha calcato alti palcoscenici. Tutti loro, tutti assieme hanno riscritto la storia, la più bella.

  • Consenso GDPR
  • Come disattivare il blocco della pubblicita per Cronache della Campania?