Messina, il piccolo Gioele stava bene dopo l’incidente: parlano i testimoni

Il piccolo Gioele era vivo subito dopo l’incidente stradale avvenuto al veicolo guidato dalla madre, Viviana Parisi. A confermare lo scenario è stato un testimone, sentito dal procuratore capo di Patti, Angelo Vittorio Cavallo. Il piccolo era vivo, in braccio alla madre, in posizione verticale e non sembrava ferito. A confermarlo lo stesso magistrato, coordinatore dell’inchiesta. Ascoltata anche la coppia presente al momento dell’incidente, i due avrebbero confermato di non aver capito immediatamente che il procuratore facesse appello proprio a loro. Secondo il loro racconto, il bambino aveva gli occhi aperti e stava bene. All’inizio, ha spiegato il procuratore, avevano dei dubbi se fossero proprio loro, ma quando è stata diffusa la loro descrizione hanno capito che era quello l’incidente e si sono presentati.

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Come disattivare il blocco della pubblicita per Cronache della Campania?