Roma, proiettile partito dalla pistola del nonno colpisce il nipote di 7 anni: dichiarata la morte cerebrale

Una tragedia nella tragedia quella registrata a Roma, dove un bambino di 7 anni è stato colpito alla testa da un proiettile partito dalla pistola del nonno. Secondo le ricostruzioni degli inquirenti, il piccolo si era recato in compagnia del padre a far visita al nonno 76enne che in quel momento stava pulendo le armi usate per la caccia. Il proiettile partito da una calibro 9 si è andato a conficcare nella nuca del bambino. Immediato l’intervento del 118 che ha trasportato il piccolo direttamente in sala operatoria. Nella giornata di ieri è stata dichiarata la morte cerebrale. Il nonno, ascoltato dagli inquirenti in uno stato di shock totale, sarà indagato per omicidio colposo.

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Come disattivare il blocco della pubblicita per Cronache della Campania?