11 settembre 2001: 19 anni fa la storia moderna conobbe la crudeltà dell’uomo

L’11 settembre del 2001 la storia moderna conobbe la crudeltà dell’essere umano, il mondo si fermò per assistere alla morte di 2.996 persone

Gli attacchi

Il mattino dell’11 settembre 2001, diciannove terroristi presero il comando di quattro aerei di linea, con l’obiettivo di schiantarsi contro quattro differenti edifici. Alle ore 08:46:30, il Volo American Airlines 11 si schiantò contro la Torre Nord del World Trade Center. Il veivolo spezzò in due la torre, provocando un incendio che si rivelò letale per i dipendenti dell’edificio. Molti di loro tentarono di salvarsi, gettandosi dai piani superiori della torre e trovando la morte certa. Le prime notizie si diffusero alle 8:50 circa, con le televisioni locali che parlavano di incidente con conseguente incendio. Alle ore 9:03:11 il secondo aereo, si schianta sulla Torre Sud, lo schianto è ripreso in diretta da molte televisioni. Il presidente Bush, in quel momento in visita in una scuola elementare, viene avvisato che l’America è sotto attacco. Alle ore 9:07, viene diramato l’ordine a tutti gli aerei di bloccare le porte delle cabine di pilotaggio. Trentasette minuti dopo, un altro aereo si schianta contro la facciata ovest del Pentagono. La tragedia è quasi sventata poichè la struttura è semi deserta. Alle 9:59:04 la Torre Sud del World Trade Center crolla su se stessa, esattamente 56 minuti dopo l’attacco. Le immagini delle nuvole di fumo che invadono il luogo sono diventate simbolo della tragedia. Alle ore 10:03:11 un quarto aereo si schianta a Shanksville, in Pennsylvania. Secondo quanto riportato dalla scatola nera, lo schianto sarebbe da attribuirsi ai dirottatori stessi poichè i passeggeri erano quasi riusciti a prendere il comando. Con ogni probabilità, l’obiettivo del quarto attacco era la Casa Bianca.

Le vittime

E’ stato possibile identificare i resti di sole 1.600 persone, tra le macerie vennero raccolti oltre 10.000 frammenti ossei, tutt’oggi non identificati. Le vittime in totale furono 2.974: 246 su quattro aeroplani, 2.603 a New York e 125 al Pentagono. Altre 24 persone sono ancora elencate tra i dispersi. Oltre i civili, 343 vigili del fuoco, 72 agenti delle forze dell’ordine e 55 militari persero la vita. Almeno 200 persone si buttarono giu’ dalle torri in fiamme, perdendo ugualmente la vita. Le vittime tra i soccorritori furono oltre 400.

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Come disattivare il blocco della pubblicita per Cronache della Campania?