Abusi sulla figlia, arrestata anche la madre: sapeva e non ha fatto nulla

La donna una 42enne del casertano è ritenuta complice del marito che abusava della figlia di 6 anni

Non ha fermato il marito che ha abusato della figlia di 6 anni per diverso tempo prima dell’intervento delle forze dell’ordini e per questo che è stata arrestata. La donna, una 42enne, dovrà scontare una pena definitiva di 7 anni di carcere per condotte omissive. Per gli investigatori non ha mai fatto nulla per impedire gli episodi di violenza consumati da suo marito nei confronti della figlia che all’età dei fatti aveva sei anni.

Le violenze, secondo quanto ricostruito dalle indagini, sono andate avanti per quello che gli inquirenti hanno definito “un lungo arco temporale” durato fino al luglio 2008. Le indagini, condotte dalla squadra mobile della questura di , hanno ricostruito il clima di violenza in cui viveva non solo la piccola, ma anche gli altri figli della coppia, vessati e maltrattati dal padre pedofilo. Due anni dopo, nel 2010, gli agenti avevano fermato le violenze, eseguendo l’ordinanza di custodia cautelare nei confronti dell’uomo: su di lui gravavano pesanti indizi non solo delle violenze sessuali a danni della figlia di sei anni, ma anche di maltrattamenti, fisici e psicologici, nei confronti dei fratelli della piccola.

Anche la mamma era stata fermata: il processo ha stabilito che la donna non si è mai opposta al marito o cercato di porre fine agli stupri a cui era costretta la figlia, diventando così “complice” dell’uomo.La 42enne aveva presentato ricorso dopo la sentenza confermata in secondo grado, ricorso che è stato rigettato in Cassazione. La polizia ha così proceduto all’arresto su richiesta della procura generale della Repubblica presso la Corte d’Appello di Napoli.


Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità