Campania. L’appello di Democratici e Progressisti: votare noi per portare la Sinistra in Regione

Ultime ore di campagna elettorale per Democratici e Progressisti nelle province della Campania da Napoli a Salerno, da Benevento ad Avellino fino a Caserta. Una campagna elettorale tra la gente e nei territori quella per i candidati in corsa per ricoprire l’incarico di consigliere regionale.
Candidati a cui non ha mai fatto mancare il proprio sostegno l’ex sindaco di Castellammare ed ex deputato Salvatore Vozza che nel corso di un ‘iniziativa nella città di Avellino ha dichiarato: ‘Siamo partiti da una domanda, che fare in una situazione straordinaria come quella che stiamo vivendo? La risposta è stata la volontà di costruire ponti ed unità. Proviamo a riportare la sinistra in regione, lo stiamo facendo con proposte e idee. Democratici e Progressisti nasce dall’incontro di esperienze diverse e sarà in campo anche dopo il voto  per costruire ponti con altre associazioni  e altre realtà di sinistra in Italia, convinti che la sinistra dei mille rivoli e delle mille ragioni non può rappresentare la risposta. Lavoriamo all’unità della sinistra”. Un lavoro sul campo a cui non hanno fatto mancare il loro appoggio nei giorni scorsi Guglielmo Epifani e Vasco Errani, quest’ultimo in Campania al fianco dei candidati di Democratici e Progressisti. In giro tra comizi e iniziative a tirare la volata a Democratici e Progressisti anche l’ex parlamentare Arturo Scotto : ‘’Le forze che danno vita a Democratici e Progressisti sono convinte che le elezioni del 20 e 21 settembre prossimo debbano costituire un’opportunità per raccogliere la sfida del cambiamento. ”Il tema del lavoro è per noi prioritario . La Whirlpool è la fabbrica più importante nella città di Napoli è l’ultimo grande presidio industriale. Se chiude una fabbrica avanza la camorra e noi difendiamo quel lavoro ma difendiamo anche i tanti giovani che in questi anni hanno conosciuto soltanto sfruttamento, precarietà, intermittenza, lavoro nero. Una condizione drammatica che li ha portati a scappare da questa terra. Così come sulla salute –ha spiegato  Arturo Scotto – occorre costruire una rete perché il diritto alla cura è sancito dalla nostra Costituzione e non è più possibile che gli anziani, i disabili debbano vivere una condizione drammatica con liste di attesa lunghissime che gli impediscono di esercitare questo diritto. Questi sono gli impegni di Democratici e Progressisti , questi sono gli impegni di chi insieme a Vincenzo De Luca vuole cambiare la Regione Campania e rappresentare, gli ultimi i più fragili quelli – conclude l’ex deputato- che  sono senza potere”.  


Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità