De Luca: “Pronti a chiudere tutto in Campania se il contagio non diminuisce”

Le parole del Governatore che si dice ponto a misure ancora più restrittive

“Pronti a chiudere tutto se la curva del contagio non si stabilizza o abbassa nelle prossime settimane.Facciamo questo piccolo sacrificio se vogliamo tenere le attività aperte”. A dirlo è il presidente della nel corso del suo appuntamento social del venerdì. Il Governatore, mostrando una serie di grafici con indici e previsioni e “se non abbiamo dati tranquillizzanti cominceremo a riprendere in mano le questioni di cinque mesi fa partendo dalla movida, dagli assembramenti e dai locali aperti. De Luca ha chiesto ha tutti “senso di responsabilità perchè ci avviamo ad una fase delicata e che richiede molta attenzione. Siamo stati – afferma – la prima regione di Italia a parlare di mascherina obbligatoria all’esterno sempre. Siamo in questo contesto anche la regione più delicata perchè la densità abitativa della Campania non la tiene nessuna regione d’Italia”.

“Vi sto dicendo queste cose perchè bisogna fare oggi uno sforzo straordinario di controllo altrimenti avremo momenti difficili per le nostre famiglie.  La campagna di vaccinazione in anticipo perchè dobbiamo c ultima settimana di settembre la campagna di vaccinazione inizierà il primo ottobre”.


Un ringraziamento anche per la Campagna elettorale.   “Ho il dovere di ringraziare di cuore tutti quanti hanno voluto sostenermi nella battaglia elettorale. Come ho avuto modo di dire, credo di aver avuto il sostegno di donne e uomini della nostra regione di ogni orientamento politico e ideale. Non è stata una scelta legata alle bandiere di partito ma una scelta legata a un territorio, agli interessi delle nostre comunità, credo anche a uno stile di governo. Un risultato come quello realizzato qui, che ha riguardato un 70% di cittadini campani che hanno espresso un orientamento unitario, è quasi un risultato storico che credo esprima un apprezzamento per il lavoro fatto, ma ancor di più per la prospettiva di futuro che abbiamo indicato ai nostri concittadini”.


Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità