Facebook e Instagram a rischio chiusura nei paesi UE

La partita si gioca sulle nuove regole sul trattamento dei dati personali

Mentre TikTok spopola anche in Europa sia per l’uso comune che per gli usi commerciali gli altri social network, e , rischiano di non poter più funzionare nel vecchio continente. Il motivo? La società di Mark Zuckerberg almeno ad oggi non è in grado di adeguarsi alle direttive emesse dal garante della privacy che ha chiesto alla società di sospendere il trasferimento di dati negli USA dei suoi utenti europei. Questo però comporterebbe una serie di sanzioni commisurate proprio dagli USA che richiedono alle aziende che hanno sede legale in America di fornire l’accesso ai dati in segreto, indipendentemente da dove si trovano i server. A raccontare il possibile scenario è il portale informatico key4biz.it.

“Nel caso in cui – fa sapere Yvonne Cunnane, responsabile della protezione dei dati di Facebook Ireland- Facebook fosse soggetto a una sospensione completa del trasferimento dei dati degli utenti negli Stati Uniti, come sembra essere ciò che propone il Commissione irlandese per la protezione dei dati, non è chiaro a (Facebook) come, in tali circostanze, potrebbe continuare a fornire i servizi Facebook e Instagram nell’UE”. 


Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità