Recovery, il comandante della Guardia di Finanza avverte: “Rischio infiltrazioni”

Il Comandante Generale della Guardia di Finanza avverte sui fondi del Recovery. C’è il rischio di infiltrazioni della criminalità organizzata

“I in arrivo sono un’occasione storica. Ma il rischio d’infiltrazioni della criminalità economica è grande”. A dirlo in un’ intervista al Sole 24 Ore è il comandante generale della Guardia di Finanza Giuseppe Zafarana. La manovra del recovery fund “se non monitorata adeguatamente potrà alimentare forme inaccettabili di arricchimento personale illecito”.
Zafarana segnala l’emergenza usura “che continua a manifestarsi in modo aggressivo, subdolo e multiforme”. Tra marzo-agosto 2020 il valore dei proventi usurari sequestrati “è più che raddoppiato”.


Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità