PH. FORTUNATO SERRANO'

Reggina, Rolando il “cavallo” punto fermo dello scacchiere amaranto

La curiosità dei tifosi, alla “prima” della , tutta rivolta a Mènez ed ai nuovi arrivi, non ha oscurato la prova maiuscola offerta da Gabriele Rolando. L’esterno ha sfoderato la solita prestazione tutta corsa e sostanza e non ha mostrato nessun imbarazzo per il cambio di categoria, dove ha già collezionato più di 50 presenze con le maglie di Latina, Palermo e Carpi. Il calciatore nativo di Genova ha stravinto il duello con Curcio (poi sostituito), arando letteralmente la fascia di competenza in entrambe le fasi di gioco, segno che la forma fisica se non è ancora al top, poco ci manca. Nonostante la giovane età (soltanto 25 primavere), la Reggina può dormire sonni tranquilli, il “Cavallo“, così affettuosamente ribattezzato dai tifosi per la sua spinta senza tregua, si conferma un punto fermo dello scacchiere di Mimmo Toscano.

Daniele Vigilante


Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità