Roman Abramovich
Roman Abramovich

Roman Abramovich is back: il suo Chelsea fa paura

La regina indiscussa di questo calciomercato sarà certamente il Chelsea di Roman Abramovich.

Roman is back. Il calciomercato estivo 2020 sarà ricordato per sempre per essere uno dei mercati più strani e brevi. Le trattative sono state aperte ufficialmente il 1° settembre e dureranno poco più di un mese, fino al 5 ottobre. Le grandi squadre europee, però, con la loro potenza economica e bravura nel chiudere in fretta le trattative si sono mosse decisamente prima dell’apertura ufficiale. Uno di questi club è senza dubbio il Chelsea di Roman Abramovich, ricchissimo proprietario russo del club londinese, il quale ha deciso, nuovamente, di stravolgere il mercato del calcio europeo.

Questo Chelsea fa paura. Dopo anni di anonimato sul mercato, con qualche colpo importante ma non degno della fama del buon Roman, il Chelsea è tornato a far paura all’Europa intera. Nel giro di diversi mesi i Blues hanno chiuso tantissimi acquisti spendendo circa 225 milioni di euro (fonte Transerfmarkt). Una cifra enorme, considerando quanti giorni ancora mancano alla chiusura ufficiale del mercato. Da Londra fanno sapere che, molto probabilmente, altri bei milioni saranno spesi. Ma nel frattempo, la formazione allenata da Frank Lampard sembra già essere decisamente competitiva sia per la Premier League che per la prossima edizione della Champions League. Sono stati aggiunti, infatti, alla corte di Frank Hakim Ziyech (40mil) dall’Ajax, Timo Werner (53mil) dal Lipsia, Ben Chilwell (50.2mil) dal Leicester City, Thiago Silvia a parametro zero (ma con un super ingaggio da 10 milioni a stagione), Malang Sarr a parametro. Ne abbiamo saltato, appositamente, uno. Si tratta dell’ultimissimo arrivato, il colpo più costoso e uno dei giovani talenti più ricercati in Europa: il genio ex Bayer Leverkusen Kai Havertz. Il prezzo è di quelli super, da top player. 80 milioni di euro, forse tanti, ma il ragazzo ha dimostrato già colpi da grandissimo giocatore.

La formazione di Lampard. Con questa campagna acquisti Lampard potrebbe utilizzare tantissimi moduli di gioco. Ma quello più adatto sembrerebbe un 4-2-3-1 tutta fantasia. Tra i pali il giovane Kepa; linea a quattro con capitan Azpilicueta a destra, Thiago Silva e Rudiger centrali, Chilwell a sinistra. Jorginho a dettare i tempi e Kantè a macinare chilometri. Ma il bello viene dalla trequarti in poi: Pulisic a sinistra, Havertz trequartista puro e Ziyech a destra alle spalle del panzer Werner. Questa dovrebbe essere la rosa titolare del Chelsea, ma la panchina e i vari sostituti degli undici sono quasi dello stesso livello. I vari Zouma, Marco Alonso, James, Loftus-Cheek, Barkley, Mount, Hudson-Odoi e Abraham sarebbero titolari in quasi tutti i club europei di prima fascia. Con un buon mercato in uscita e una rosa più snella, Lampard per la stagione 20-21 potrebbe avere a disposizione una delle squadre più giovani, interessanti e forti del mondo. Ovviamente il suo sarà un compito arduo, non sarà facile assemblare rapidamente una formazione tipo con tanti volti nuovi. Ma di questi problemi, forse, vorrebbero patire la maggior parte degli allenatori del mondo.

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità