Casertana, dove sei? Tutto troppo facile per il Teramo: è 2-0 al Bonolis

Partita subito in salita per la Casertana che va in svantaggio dopo 3 minuti, al 21' poi la chiude Ilari

La quinta giornata di serie C fa rima con prima sconfitta per la , non pervenuta al Bonolis e battuta senza troppa difficoltà dal . Lo spirito della squadra di Guidi non è dei migliori e la gara si mette subito in salita perché bastano appena tre minuti ai padroni di casa per passare in vantaggio sugli sviluppi di azione d’angolo, dove a spizzare è Iotti. Prova a rispondere la Casertana col tiro dalla distanza di Bordin che trova una deviazione potenzialmente letale se non per l’attentato Lewandowski. Il Teramo è pericolosissimo in contropiede: dalla parte opposta, un minuto più tardi, Pinzauti si ritrova la palla per raddoppiare ma il tiro rasoterra è parato da Dekic, poi è Mungo ad approfittare di un errore di Carillo in disimpegno e lanciarsi verso la porta, ma l’estremo difensore rossoblu è bravissimo in uscita a proteggere la porta. Il raddoppio però è nell’aria e arriva al 21′ quando Ilari è bravo ad inserirsi e siglare da pochi passi. La reazione rossoblu non c’è e quindi ci prova ancora la squadra biancorossa: Pinzauti si ritrova palla tra i piedi e prova in diagonale ma la palla finisce di poco fuori. Alla mezz’ora piove sul bagnato per i falchetti, costretti a fare a meno di Matarese, uscito in barella, che sia aggiunge ai tanti attaccanti infortunati: al suo posto Varesanovic. Poco prima del recupero, anche Costa Ferreira prova a scrivere il suo nome nel tabellino marcatori con una bordata terminata però alta. Non cambia lo spartito del match nella ripresa: è sempre il Teramo a fare la partita. La Casertana ha poche idee, fatica a costruire gioco e va al tiro due volte con Cuppone, troppo poche per impensierire seriamente gli avversari. Gli uomini di Paci invece partono un po’ in sordina, cercando di gestire il doppio vantaggio, per poi sfiorare addirittura il tris con Ilari, ad un quarto d’ora dal termine, quando il centrocampista ruba palla, allarga per Di Francesco che mette in mezzo e lo stesso Ilari per poco non approfitta di un’indecisione di Dekic, bravo poi a scampare il terzo gol. Poco più tardi anche Bunino sale in cattedra ma la sua conclusione è troppo alta. Dopo 4 minuti arriva il triplice fischio: Termina 2-0 al Bonolis, per la Casertana prima sconfitta in stagione. Preoccupa il reparto difensivo, troppi sette gol in tre partite e l’infortunio di Matarese che si aggiunge ai tanti attaccanti fermi ai box.
TABELLINO:
TERAMO (4-2-3-1): Lewandowski; Lasik (78′ Trasciani), Piacentini, Iotti, Tentardini; Arrigoni (78′ Viero), Santoro; Ilari, Mungo (65′ Di Francesco), Costa Ferreira; Pinzauti (52′ Bunino). A disposizione: Valentini, Trasciani, Cappa, Di Francesco, Celentano, Birlingea, Di Matteo, Vieri. All: Massimo Paci
CASERTANA (4-3-3): Dekic; Hadziosmanovic, Konate, Carillo (71′ Buschiazzo), Setola; Bordin, Izzillo, Icardi (70′ Matese); Valeau (64′ Petruccelli), Cuppone, Matarese (33′ Varesanovic). A disposizione: Zivkovic, Avella, Petito, Buschiazzo, De Sarlo, De Lucia. All: Federico Guidi
ARBITRO: Mattia Caldera di Como ASSISTENTI: Poma – Cortese
MARCATORI: 3’ Iotti (T), 21′ Ilari (T)
AMMONITI: Guidi (all., C), Bordin (C), Arrigoni (T), Izzillo (C), Viero (T)
ESPULSI:
RECUPERO: 3’/4′

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità