Covid, chiusa scuola nel napoletano. Alunni collegati online

La decisione della Dirigente di una scuola a Torre del Greco

Nuovo picco nei contagi da Covid-19 a in provincia di una delle città della Campania maggioramente colpite durante la prima fase con ben venti decessi.
Nella sola giornata di ieri infatti i nuovi casi di positività al tampone sono stati sei, che si vanno aggiungere ai precedenti 39 accertati nelle ultime settimane, sette dei quali registrati nella sola giornata di sabato. Dei 45 cittadini di Torre del Greco, fa sapere il Sindaco Palomba, ad oggi ancora positivi al Covid-19 solo due sono ospedalizzati.
Chiusa una scuola in città. Sempre a Torre del Greco il dirigente scolastico dell’istituto d’istruzione superiore Eugenio Pantaleo si è  visto costretto a predisporre la chiusura delle due sedi, la centrale di via Cimaglia e la succursale di dia De Gasperi, per la giornata odierna. La decisione è stata assunta nella serata di ieri, come scrive in una comunicazione rivolta ai docenti, al personale, ai genitori e agli studenti il dirigente Giuseppe Mingione, nasce dalla volontà di ”prevenire il diffondersi di infondati allarmismi afferenti presunti contagi derivanti da Covid-19”.
Per questo motivo ”saranno sospese tutte le attività per il giorno 12 ottobre 2020 onde procedere ad una sanificazione di tutti gli ambienti scolastici in entrambe le sedi”. ”Le attività amministrative riprenderanno – spiega ancora il preside dell’istituto Pantaleo – alle ore 9 di martedì 13 ottobre, mentre quelle didattiche slitteranno di un’ora con inizio delle lezioni, con ingressi scaglionati, a partire dalle 9 e termineranno alle 13. Durante la sospensione delle attività in presenza, gli allievi si collegheranno online con i docenti della propria classe per effettuare le lezioni in didattica digitale integrata”.


Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità