Francia sotto shock, professore decapitato da uno studente al grido di ‘Allah Akbar’

Un uomo francese, professore di storia e geografia è stato decapitato poche ore fa nell’hinterland di Parigi. A compiere il gesto è stato un 18enne che, al grido di Allah Akbar, ha accoltellato l’uomo, minacciando in seguito la polizia. Il giovane è stato ucciso con dieci colpi di arma da fuoco dopo un lungo inseguimento. Il ragazzo, dopo aver compiuto il gesto, ha avuto pochi minuti liberi per poter pubblicare un messaggio sui propri social: “Da Abdullah, servitore di Allah, a Macron, dirigente degli infedeli, ho giustiziato uno dei tuoi cani dall’inferno che ha osato offendere Maometto. Calma i suoi simili prima che non vi vena inflitto un duro castigo“. Il giovane avrebbe avuto indosso anche un giubbotto esplosivo, pronto a farsi esplodere. Ad aver causato l’ira del 18enne sarebbe stato un gesto del professore che, recentemente, avrebbe mostrato agli studenti una caricatura di Maometto. Su YouTube sarebbe virale la testimonianza di una giovane ragazza presenta alla lezione, la quale a confermato che il professore avrebbe chiesto chi volesse uscire dall’aula prima di mostrare la vignetta.


Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità