Morte Jole Santelli, la lunga lettera di cordoglio di Silvio Berlusoni

La morte della presidente della Calabria, , avvenuta questa notte a causa di una emorraggia interna causata dalle patologie tumorali di cui soffriva, ha unito l’Italia da Nord a Sud. Prima donna ad essere eletta presidente della Regione, Jole Santelli godeva della stima di diversi personaggi noti, tra cui , che appresa la notizia ha così espresso il proprio cordoglio

Con profonda costernazione apprendo la tragica notizia della prematura scomparsa di Jole Santelli. Nessuna parola è adeguata ad esprimere il mio dolore e quello di tutti noi di Forza Italia. Jole lascia davvero un vuoto incolmabile nella nostre anime. Era un’amica sincera , intelligente, leale, era una donna appassionata, una combattente tenace.Mi è stata vicina anche nei momenti piu’ difficili. Non aveva paura di nulla, neppure della malattia. Come pochi altri aveva saputo mettere nell’impegno politico generosità, intelligenza, cultura, aveva affrontato senza esitare sfide difficili in Parlamento, al governo, in Forza Italia, fino all’ultima bella battaglia che l’aveva portata alla presidenza della sua Regione. Jole rappresentava speranza del riscatto di una terra che amava con passione, l’idea di un Mezzogiorno che ha in se stesso la dignità e la forza di essere protagonista del futuro, di guardare all’Europa e al mondo. Ai suoi cari, a tutti colore che l’hanno conosciuta, stimata e amata voglio esprimere il mio cordoglio piu’ sentito e piu’ profondo. Il loro dolore è anche il mio“.


Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità