Reggina, la società amaranto fa chiarezza sul caso “focolaio Sant’Agata”

Attraverso una nota stampa, la 1914 chiarisce la situazione in merito alla notizia, circolata oggi sul web, di un focolaio di Centro Sportivo Sant’Agata.

La Reggina precisa che un calciatore della formazione Primavera, risultato inizialmente negativo e in seguito positivo al Covid-19, si è sottoposto ad isolamento domiciliare. La Reggina, venuta  conoscenza della positività solo ed esclusivamente nel pomeriggio di sabato, ha richiesto la sospensione di tutte le gare del campionato, Under 15, Under 16 e Under 17. La società ha inoltre comunicato che tutti i locali del centro sportivo sono stati sottoposti a sanificazione e le attività del settore giovanile sospese fino a nuove comunicazioni.


Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità