Fortunato Serranò

Un super Falcone salva il Cosenza, la Reggina spreca …ancora

Finisce 0-0 la gara del Granillo tra e Cosenza. Una sfida che lascia l’amaro in bocca, ancora una volta, alla formazione casalinga, già beffata nei minuti finali di Chiavari. La Reggina scesa in campo contro il Cosenza non è sembrata la stessa delle precedenti partite, con tanti, troppi leziosismi da parte dei singoli e poca concretezza. La rete, inizialmente convalidata e poi trasformata in rigore dall’arbitro Ros, con l’espulsione di Tiritiello, non è stata concretizzata al meglio da Denis, stregato dal dischetto da Falcone. L’estremo difensore rossoblu’ si è consacrato migliore in campo, salvando la propria squadra in diverse occasioni. Le statistiche della gara parlano da se, 27 i tiri in porta degli amaranto, rispetto ai 7 dei silani, con il possesso palla che ammonta al 74% rispetto al 26% dei silani. Se il Cosenza è giunto al Granillo mostrando l’immediato catenaccio vecchio stile, d’altro canto la Reggina ha deciso subito di attaccare la porta avversaria, non riuscendo a trovare l’affondo decisivo. Un pareggio che lascia ancora una volta l’amaro in bocca agli amaranto, forse troppo poco cattivi sotto rete. Sei punti ottenuti in quattro giornate in un campionato che non smette di regalare match su match. Mimmo Toscano e i suoi uomini,  dalla sfida andata in scena al Granillo, avranno tanto da studiare e imparare, con la consapevolezza che già sabato un’altra sfida importante li attenderanno. Basta rimpianti, testa al .

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Come disattivare il blocco della pubblicita?