Dato per morto causa Covid ma è vivo: nella bara c’è un altra persona


Dato per morto a causa del Coronavirus ma è vivo. Nella bara c’è un altro corpo. L’episodio è avvenuto nell’ospedale di Sora, in provincia di Frosinone. I militari dell’arma dei carabinieri, su indicazione del personale sanitario, sono stati chiamati per comunicare alla famiglia il decesso di un loro familiare ricoverato nella struttura sanitaria. I parenti dunque hanno avvertito l’impresa di onoranze funebri per organizzare le esequie ma si scopre che l’uomo è vivo anche se ricoverato. Anzi stava facendo colazione a letto, in reparto. Ai tempi del Covid-19 accade anche questo. La vicenda – a quanto si sa – ha visto come protagonisti i componenti di una famiglia svegliati nel cuore della notte dai carabinieri ai quali era stato chiesto di contattare la famiglia dell’uomo, da giorni ricoverato all’ospedale “Santissima Trinità”, e comunicarne l’avvenuto decesso. I familiari danno subito dato incarico alla ditta delle onoranze funebri di provvedere ai manifesti di annuncio luttuoso in tutta Sora. L’agenzia si procura la foto del deceduto, ricomposto e già nella bara, e qui si scopre che non è il loro amato congiunto bensì un’altra persona. Durante tutto ciò il dato per morto stava facendo colazione in reparto.

Total
0
Shares
Previous Article

Sanità Calabria, Cotticelli: "In quell'intervista non ero in me, drogato? Non lo so"

Next Article

I reggini Cresh King e Martina Franco fanno ballare grandi e piccoli con il singolo "Come nei cartoni"

Related Posts